Modelli di interfaccia utente: Mark Boulton

handy-icon_06Un amico e cliente, qualche giorno fa, mi ha chiesto di valutare la curiosa implementazione dell’hover sui link in sidebar del sito di Mark Boulton. Questo, al fine di considerarne la possibile implementazione sul suo nuovo sito.
In pratica, l’effetto consiste in questo: quando l’utente sposta il puntatore nella sidebar di destra del sito, tutti i link presenti nell’area in questione, fino a quel momento indistinguibili dal normale testo, “acquistano” il colore verde. Se passo sopra ogni singolo link, il mouseover è evidenziato dalla sottolineatura.
Personalmente, non ricordo di aver visto in altri siti una soluzione di questo tipo. Per riprodurla al volo ho usato jquery, controllando l’evento hover dell’area compresa in un dato div e cambiando il colore del link di conseguenza. (4 righe di css e 6 righe di jquery in tutto, almeno nella mia versione di test). Problemi con i dispositivi mobili, aggravio di peso: ne vale la pena? L’impatto sulla chiarezza della fruizione è realmente positivo? Ci penso su.

Filtrare i css con i commenti condizionali

In un mondo perfetto tutti i browser esibirebbero un comportamento omogeneo
nell’interpretare le regole css.

Questo, pero’, non e’ un mondo perfetto ed e’ spesso necessario fare ricorso ad
hack (filtri, trucchi) per differenziare le istruzioni a seconda del browser
utilizzato.

Nel corso degli anni, numerosi hack sono stati sviluppati per ovviare ai bachi dei browser
(Internet Explorer in primis).

Il metodo piu’ sicuro per intervenire e’ tuttavia offerto dalla tecnica dei
commenti condizionali. Essi sono commenti xhtml scritti con una
particolare sintassi, riconosciuta solamente da Internet Explorer per Windows.

Vediamone l’utilizzo pratico:

Leggi tutto “Filtrare i css con i commenti condizionali”