Solo un dito graffiato

Aprendo la scatola della stampante da installare al conoscente, mi sono ferito un dito, solo due gocce di sangue, nulla.
Non è stato come ieri, quando il dito me lo sono ferito con la corda della chitarra. La punta dell’indice, strappando troppo il cantino, penso. Ci si prova, mi ripeto che ci si prova. I giorni sono belli anche con le tasche vuote, i capelli radi e in disordine, le mani inutili. 

Leggi tutto “Solo un dito graffiato”

Ordet

Il ragnetto morto che i bimbi hanno scovato ieri mattina, indagando con la lente d’ingrandimento tra le piente del terrazzino, e’ finito su di un foglio bianco. Alice lo ha identificato sul libro di scienze, almeno cosi’ crede, e lo ha descritto con toni affettuosi. Il foglio e’ stato lasciato in bella vista accanto al letto.
Il ragno e’ stato gettato via, stanotte.
Questa mattina i bimbi non lo hanno trovato. Ci hanno pensato un po’ su e poi hanno concluso che non fosse morto: era solo svenuto, o stanco. Ora e’ ritornato tra le piante, e speriamo che torni a trovarci.
Solo dei bambini e’ il regno dei cieli.